Visualizzazione post con etichetta poesia dell'anima. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta poesia dell'anima. Mostra tutti i post

mercoledì 4 giugno 2014

ALCHIMIA


Cettina



Blandisco il tempo
che scolora l’eterno,
in un battito d’ali
raggiungo il mistero
rimaneggio la tela
tessuta nell’ombra
ricopro il mio corpo
con un soffio d’amore
alchimia
di un sogno lontano
 avvolto
 nel desiderio di una ricerca
profusa d’ardore.
(Cettina G.)
Cettina

martedì 29 aprile 2014

HO VISTO UN BAMBINO

foto tratta da internet
 

Ho visto un bambino
                             Strappato alla mamma
Ho visto un bambino
                       Negato a suo padre
                                                                       L’ho visto
                       Giocare alla guerra
                                  E morire sui campi minati
L’ho visto
              Senza sogni
               Senza giochi
                          Umiliato e picchiato
                         Spacciare per strada
                                                               Ho visto
                                     Due occhi di bimbo sbarrati
                                        Tra l’onde d’un mare straniero                   
                                                                                Guardare il cielo
                                                                                Fra corpi annegati
                                                                                E sogni finiti...
(Cettina G.)

martedì 4 marzo 2014

DONNE VESTITE DI STRACCI

(dal Web)


Corde di luce

han rischiarato

 il cielo

fili di fuoco

 sciorinati

 nella fuga dei  pensieri

bagnati  nell’onda

sbattuta dal mare

su scogli calienti.

ove immagine

 sfocata di donna

statua ambigua

di Circe ammaliante

apparivi

nel riverbero umano

di appannato mistero.

Tu ancella

nuda

                          sorta dall’acqua                 

    ma vestita di stracci

da mani impietose

che

  fingendo l’amore

han strappato

 il tuo cuore




Nel ricordare che l' 8 Marzo ricorre la giornata dedicata a tutte le donne e soprattutto a coloro che sono state vittime di assassinio e sorprusi, 
 ho pensato di riproporre questa mia lirica  ,
nell' auspicio che le donne possano finalmente ritrovare
 la giusta  collocazione  nella società  senza discriminazioni di sorta.

domenica 9 febbraio 2014

CHIUSI GLI OCCHI



(dal web)



Chiusi gli occhi

 e fermato il cuore

m’immergo

 in un sogno infinito.

Tace il tempo

 nell'attesa del mistero,

ascolta e sussurra l'anima

nell'altalena misteriosa dei sensi.

Il treno della vita

 corre veloce

tra stretti anfratti

 e larghe volute

spinto

 nell'universalità dello spazio,

sempre oltre,

 sempre più lontano.

Il tempo e lo spazio

in un intreccio vorticoso

si confondono

 e si annullano,

la mia vita si consuma,

ma non importa:

non mi volto indietro

continuo ad andare,

continuo a correre,

continuo a volare.......

(Cettina)

venerdì 8 novembre 2013

TRAVAGLIO





Sul vostro egoismo
ho costruito
 la mia casa,
testuggine di pietra
in balia di onde
 tempestose e roboanti.
Mi lascio trascinare
da un porto all'altro,
ma riprendo
 sempre la meta
riaffiorando
 dal cupo solco
da dove poi sprofondare
negli abissi dell'inquietudine.
Mentre vago
 tra la spuma dell'indifferenza,
una sottile scia di luce
 mi cattura,
mi avvolge
 in una vorticosa spirale
e mi trascina
 dove il profondo
 mi confonde
mentre una brezza leggera
 mi bacia.
Oh! grembo materno
mai  dimenticato...
Oh! senso di quiete eterna
 dagli anfratti stanchi...
mi culla
 una ninna nanna
 mai ascoltata
pervasa di forti
 e penetranti odori
che mi stordiscono.......
( Cettina G,)


(foto dal web )