Visualizzazione post con etichetta poesia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta poesia. Mostra tutti i post

venerdì 5 settembre 2014

AUTUNNO



                          (foto  dal Web

Melodia d’autunno


dolce e delicata


indora  la mente,


 frammista di odori e suoni


che inebriano


 l’aria assonnata del tramonto


ove voli di ali


nel cielo ambrato


ricamano abbracci


di calde volute.


Abbagliata


 da rosso- gialli colori


ascolto


 la mia anima nuda


in un gioco


 arcaico ed  ignoto


metamorfosi muta e pacata


dell’umano destino


in lusinghe del divenire.


Cosa dice  il vento


 alla foglia che cade?


-“Affrettati e vai.


Affrettati e vai, non ti voltare


in un’altra stagione sorriderai”-


Ma tu no,  


 non ti affrettare,


 forse un’altra stagione


 non troverai!
 
( Cettina G.)

sabato 3 maggio 2014

MAGGIO




Maggio odoroso
distende tappeti profumati
su colline ondulate
e pianure colorate
danzano api e farfalle
al concerto di grilli e cicale
s’alza verso il cielo
un inebriante olezzo azzurrato
come manto di Madonna
nei borghi venerata
in questo mese a Lei dedicato
nascono infiorate sulle scalinate
con cuscini di petali inanellati
ed in suo onore ricamati.


Maggio voluttuoso
che invoglia innamorati a palesarsi
 a fanciulle dalle labbra rosate
sussurrando madrigali
su fiumi di sospiri vellutati
e s’apprestano ad amori inconfessati.



Maggio generoso
che offre a piene mani
cornucopie di sapori prelibati
in un canestro di ramoscelli intrecciati
doni succosi e mielati di
  fragoleti e frutteti
allineati come scolaretti disciplinati
a narrare  l’eterno mistero del creato 
(Cettina)

mercoledì 16 aprile 2014

E' PASQUA




Si schiudono i cuori
è Pasqua del Signore
squillano le campane
 liberate dalle corde del peccato
per l’Agnello resuscitato
il cui sangue la terra ha mondato
sorridono  gemme sugli steli
inondano rondini i cieli
l’azzurro manto  ha sostituito il nero velo
cirri di porpora ricamano i monti
fontane d’acqua lavano i prati
l’umano respira il divino
si nutrono i cuori
nel serpeggiare degli argentei ulivi
sulle scalinate dei campanili  
 svettanti al cielo
regno di gloria e di perdono
inneggiano le menti 
s’aprono i sensi
risorge un nuovo mondo
frutto di pace e fratellanza
nel girotondo dei popoli.
 (Cettina G.)

martedì 18 marzo 2014

PRIMAVERA

(dal web




Ali di canto

han schiuso il cielo

brillano gemme di luna

su rami che abbracciano il mondo 

l’oriente rosato

fa l’amore col sole

consumando l’amplesso nel mare

tutto il cosmo palpita.


Una nuova linfa

penetra nella carne nuda

l’anima si rigenera

nella metamorfosi

 della sua essenza

ed assurge

ad una nuova dimensione

trasfigurata

 da armonici effluvi odorosi.

 (Cettina G.)


(dal web)

sabato 11 gennaio 2014

CONCERTO PER PIANO






Mani intrecciano note

note descrivono

petali di vita

al suono d’un piano

nell’ombra del tempo

voglioso ed interminabile ritmo

mormorìo che s’espande

sulle rive emotive

nel fiume di un’anima

sottoscrivendo

 passi cadenzati

e gioca il cuore

e pur danza

sulle punte sfumate

di un sogno infinito

canone incanalato

nella melodia iridescente

di una tastiera

sogno incastonato in ritmi

passionali mai sopiti….

là in penombra una figura

le sue mani veloci

un piano

una vita

un sogno


(Cettina G.)


sabato 12 ottobre 2013

SPUMA DI MARE

dal web

Il mare …
il mare che
respira i pensieri
ingoia parole
 come aquile in volo
e deliri di sogno
s’infrangono
 come onde
 su lidi remoti
ove impronte scavate
da fantasmi del cuore
si proiettano
 in ombre d’amore
lì sulla sabbia
bianca cristallina
mentre gocce marine
rincorrono
 zattere d’oblio
che dondolandosi
 scompaiono
tra flutti di spuma
e corolle di luce
dal web