martedì 18 aprile 2017

EVANESCENTE



Anelito inconsapevole
sfumato d’ombra

oltre l'orgoglio del tempo

animosità intempestiva

nell’anniversario sublimato

di felice incantesimo

sfila il bandolo sconosciuto

ad aprire lussi retorici

nella follia del nulla

tutto incartato in patina brillante

accecante sfavillio

di rinascita parafrasata

bionda immagine

che rivive dentro lo specchio

in contorni ovattati e sfumati

pronta a svanire

per perdersi nell’inquietudine

 (Cetty)

6 commenti:

  1. A volte è così che ci si sente ...guardandosi allo specchio... osservando la propria anima...."evanescenti" ...quasi impercettibili.
    Mi piace molto questa tua poesia Cetty.
    Un abbraccio.

    p.s. giuro avevo appena finito di scrivere dei versi molto vicini al tema da te trattato qui...e per questo non li pubblicherò...

    RispondiElimina
  2. Ricordi di gioventù?
    Ciao Cetty.

    RispondiElimina
  3. Tutto mascherato o falso che porta all'inquietudine...

    RispondiElimina
  4. Ciao Cetty, spesso ci illudiamo che "tutto incartato in patina brillante" per poi svanire lasciandoci mille perchè.
    Buonanotte
    Rachele

    RispondiElimina
  5. RINGRAZIO VIVAMENTE TUTTI COLORO CHE GENTILMENTE SI SONO SOFFERMATI PER LASCIARMI UN GRADITO COMMENTO

    RispondiElimina
  6. Cettina, è uno stato d'animo passeggero, perchè l'animo aspira a grandi cose, bei versi dell'anima.
    Buona vita.

    RispondiElimina