domenica 9 febbraio 2014

CHIUSI GLI OCCHI



(dal web)



Chiusi gli occhi

 e fermato il cuore

m’immergo

 in un sogno infinito.

Tace il tempo

 nell'attesa del mistero,

ascolta e sussurra l'anima

nell'altalena misteriosa dei sensi.

Il treno della vita

 corre veloce

tra stretti anfratti

 e larghe volute

spinto

 nell'universalità dello spazio,

sempre oltre,

 sempre più lontano.

Il tempo e lo spazio

in un intreccio vorticoso

si confondono

 e si annullano,

la mia vita si consuma,

ma non importa:

non mi volto indietro

continuo ad andare,

continuo a correre,

continuo a volare.......

(Cettina)

32 commenti:

  1. ciao Cettina, bella poesia profonda ed introspettiva, complimenti, ci rendiamo conto che siamo una piccola parte dell'universo infinito in continua evoluzione, la nostra vita e' come un immenso presente in cui si mischiano passato e futuro, alla lunga si sceglie di non guardare piu' indietro ne' fare troppi programmi per il futuro, ci limitiamo a vivere il nostro presente, man mano procediamo, adattandoci ai cambiamenti, ma tenendo sempre presente i nostri obiettivi , penso, ciao grazie baci rosa, buona settimana.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosa la tua riflessione sulla vita ricalca perfettamente ciò che io volevo trasmettere con i miei versi, in effetti viviamo in un continuo presente adattandoci ai cambiamenti.
      Un caldo abbraccio

      Elimina
  2. Voltarsi indietro...non serve, è inutile; viviamo l'oggi con ottimismo e sempre con la speranza di volare in alto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gianna è meglio vivere di giorno in giorno senza porsi domande e sempre con ottimismo. Baci

      Elimina
  3. Riflessioni profonde che interferiscono nel tram tram quotidiano, inducendo a pause dell'attimo, in cui ci soffermiamo sui grandi dilemmi d'esistenza intinti nel tempo che ci ruba la vita...
    Versi raffinati, molto apprezzati, buona giornata e un abbraccio, mia cara, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia grazie per il gentile apprezzamento ,spesso nella vita ci soffermiamo a riflettere sull'altalena della vita, però subito dopo guardiamo avanti con ottimismo. Baci

      Elimina
  4. Che bello Cetty… questo volo introspettivo dell’anima, in un vortice che inebria di emozioni… sensazioni… e c’induce ad afferrare tutto ciò che di bello la vita possa offrirci.
    Senza guardare indietro, senza rimpianti, ma con la consapevolezza che la vita è bella e va assaporata al meglio.
    Un grandissimo abbraccio e grazie per la tua splendida poesia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Betty la tua rilettura appropriata ed inerente rispecchia con precisione il mio pensiero.
      Un forte abbraccio

      Elimina
  5. Il tempo e lo spazio sono in realtà i sommi misteri ed anche i grandi interrogativi della vita, una vita che procede senza potersi fermare e che dunque val la pena di secondare, di seguire docilmente, per poterne cogliere le novità e gli aspetti positivi, che un cuore sensibile ed una mente sveglia possono ancora apprezzare pienamente!
    Un brano fine, intenso ed elegante, per il quale formulo all'autrice i miei sinceri complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Antonio viviano incasellati nel tempo e nello spazio, costruendoci le pareti con l'autodeterminazione in un andamento a scalare, ma a volte ci soffermiamo per una pausa riflessiva che può servire a rinvingorire la nostra anima irrequieta.....
      Grazie per il gradito commento ,un caro abbraccio

      Elimina
  6. Il nostro treno continua sempre a correre in avanti... anche se capita che altri treni accanto a noi cessino la loro corsa, il nostro prosegue imperterrito... e a volte fa male.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Cara Elli il treno della vita è destinatoad un'unica fermata sulla ferrovia del nostro destino. Noi cerchiamo di fare il viaggio nel migliore dei modi. Un caro abbraccio

    RispondiElimina
  8. La realtà spazio/temporale è per me appannaggio vincolante di chi ha tristemente messo in un angolo le ali della sua anima...
    ...perchè chi sa e vuole volare, in parallelo sa come superare la tristezza del tempo che passa e delle anguste pareti della sua quotidianità...

    * Un forte abbraccio, Cetty cara *

    RispondiElimina
  9. Cara Maddy le tue parole che denotano sensibilità,non hanno bisogno di nessun altro commento, perchè esaustive. Baci

    RispondiElimina
  10. Le parole della tua poesia si inseguono con un ritmo serrato quasi a rappresentare i giorni che "si confondono e si annullano". E c'è in essa uno slancio che va oltre la prigionia in cui la vita ci chiude.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ambra hai dato una bella rilettura dei miei versi molto gradita.
      Ti ringrazio e ti auguro una buona giornata

      Elimina
  11. Ciao cara Cettina,
    lo spazio, l'anima, lo spazio corrono velocemente lasciando spazi vuoti!
    Grazie per questa tua poesia molto bella, complimenti!
    Buona serata
    Antomnella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Antonella grazie per il gradito commento la nostra vita corre velocemente ,ma non bisogna voltarsi indietro.
      Ti abbraccio e ti auguro una buona settimana

      Elimina
  12. Bisogna guardare in avanti facendo esperienza del passato.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cav. grazie per la visita. Ti auguro una buona settimana

      Elimina
  13. Voltarsi indietro facendo tesoro del passato ma bisogna sempre andare avanti. Una bella poesia...un abbraccio cara Cettina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca la vita corre veloce ,ma viviamo maturando esperienze che ci fortificano.Ti abbraccio

      Elimina
  14. Guarda avanti, segui la luce e vivi intensamente...
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beatrice bisogna sempre fare progetti ,per avere una vita intensa. Ti abbraccio

      Elimina
  15. guardare troppo avanti,può portare il pensiero all'ultima fermata,viviamo invece la vita assaporandola ogni giorno e del passato facciamone solo tesoro,
    io ho smesso di correre,cammino!!!!
    ciao Cettina,buona notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Graziella , guardare avanti significa non abbattersi , ma servirsi di una progettualità per rinnovarsi in continuazione e riempire e movimentare la propria vita . Un caro abbraccio

      Elimina
  16. E' un personale percorso della vita che può essere concepito come universale!
    Le prime due strofe le trovo molto intime e delicatissime...sono ritornato su a rileggerle per capire quale emozione mi suscitano...non riesco a concretizzarla, ma assolutamente è di leggerezza e "sospensione" tra limbo e realtà.

    Stupenda Cettina.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  17. Caro Pino ,ci sono dei momenti nella vita in cui ci soffermiamo a riflettere sul nostro passato per riscrivere il nostro futuro e riappropiarci del tempo che passa ineluttabilmente senza essere fermato. Grazie per il gradito commento,a presto .Un abbraccio


    RispondiElimina
  18. Cara cognata è bellissima questa poesia.
    Mi sono particolarmente piaciute le ultime strofe.
    Con affetto Cetti.

    RispondiElimina
  19. Carissima ,sei entrata anche tu nel mio blog e mi sento felice di leggere il tuo commento ,di cui hai lasciato una traccia molto gradita.
    Un carissimo abbraccio

    RispondiElimina
  20. Ciaooo. Piacere di conoscerti. Molto bella la tua poesia, Complimenti.
    Elena.

    RispondiElimina
  21. Ciao Laurela ti ringrazio per il tuo commento e ti do il benvenuto nel mio blog..
    un abbraccio

    RispondiElimina